SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI SUPERIORI A 89,90€
  • ASSISTENZA CLIENTI:

blog

media

Le gambe gonfie in estate sono un disturbo molto frequente, soprattutto se si passa molto tempo in piedi.

Vediamo insieme, quindi, da cosa è causato il gonfiore da calore e alcuni consigli per ridurlo.

Cause

Le alte temperature possono provocare una dilatazione delle vene degli arti inferiori, generando un ristagno dei liquidi all’interno dei vasi periferici con conseguente sensazione di pesantezza alle gambe molto sgradevole.

Tra i fattori scatenanti, vi sono sicuramente le temperature elevate, la sedentarietà, indumenti troppo stretti, ma a volte in aggiunta a questi vi sono dei veri e propri difetti di circolazione a carico del sistema venoso e linfatico.

Questa cattiva circolazione provoca la ritenzione di liquidi nelle gambe, poichè liquidi corporei faticano a risalire e ristagnano sul fondo degli arti.

Rimedi

Per ovviare al problema, e goderci l’estate senza il fastidio delle gambe gonfie, è utile valutare le abitudini erratequotidiane che mettiamo in atto e rimediare al problema correggendole. Vediamo i rimedi più efficaci:

 

  • evitare cibi troppo salati, di fatti Il primo ma importante passo contro la ritenzione idrica è limitare l'assunzione di sodio
  • non indossare pantaloni troppo stretti per favorire la circolazione
  • non indossare tacchi troppo alti per lunghe ore, né scarpe rasoterra
  • fare doccette di acqua calda alternata a fredda come ginnastica vascolare
  • utilizzare creme ad azione rinfrescante, riposante e drenante
  • posizionare un rialzo ai piedi del letto per favorire il ritorno venoso durante la notte.
  • Calze a compressione, controllano il gonfiore indirizzando i liquidi verso il basso.
  • Esercizi, fare stretching il più spesso possibile durante il giorno, concentrandosi sull'estensione delle ginocchia e sulla flessione delle caviglie per favorire la circolazione. Anche un giro in bicicletta o una lunga passeggiata sono un toccasana, come il nuoto che permette di muoversi senza dover sostenere il peso del corpo del corpo.

Anche in questo caso, un ruolo chiave è svolto dall’alimentazione: vanno ridotti i grassi il più possibile e via libera a frutta e verdura. Il mirtillo, ad esempio, rinforza le pareti delle arterie e delle vene. Inoltre è bene ridurre il più possibile i cibi piccanti, poichè provocano vasodilatazione. Attenzione agli alcolici.

Fate sempre attenzione ai segnali che si potrebbero ravvisare proprio nei giorni più assolati dell’anno e se i sintomi dovessero persistere, è buona norma consultare il proprio medico.

iscriviti alla newsletter
Riceverai un codice sconto del 3%
da utilizzare per il tuo primo ordine!

Per la tua spedizione offriamo Scegli Tu